SAKURA ADACHI

DESIGNER

Il design come artigianato concettuale..

Sakura Adachi affonda le proprie radici nell’industrial design e all’arte della lavorazione del legno per dar vita a prodotti di pregio che nascono dall’unione di artigianato e dimensione concettuale. Nasce nel 1977 ad Aichi, in Giappone. Da subito appassionata di design frequenta la Musashino Art University di Tokyo e consegue la laurea in Industrial & Craft Design specializzandosi nella lavorazione del legno. Decisa ad ampliare i propri orizzonti, Sakura decide di trasferirsi a Londra dove completa la propria formazione con un Master in Industrial Design alla Central Saint Martins College of Art & Design. Durante il corso, inoltre, Sakura ottiene il secondo posto al concorso Caiazza Memorial Challenge, organizzato da Promosedia con l’obiettivo di stimolare l’elaborazione di idee creative che congiungano innovazione, originalità, qualità e le necessità dettate dalla produzione in serie.

Nel 2005 la designer partecipa al Copenhagen International Furniture Fair, fiera fondamentale per il design e l’arredo, esponendo il suo progetto di laurea: la libreria Cave con due sedie. È un enorme successo, lo stand oltre ad essere visitato dal principe di Danimarca appare in diverse pubblicazioni sul Financial Times e sul New York Times. I riconoscimenti per la designer giapponese non si fermeranno qui: le sue creazioni verranno selezionati per Archiproducts BEST OF 2015 e ADI Design Index; Adachi vincerà numerosi premi, ad esempio con la portafrutta Eclipse si aggiudicherà il Red Dot Design Award, uno dei maggiori premi del design mondiale con lo scopo di onorare la qualità eccezionale di progettisti e produttori.
La volontà di spingersi oltre i propri confini porta l’artista da Londra a Milano: da diversi anni Adachi vive nella capitale del design dove colleziona collaborazioni con prestigiosi studi di design come Atelier Bellini e Studio & Partners.

Qui inoltre Sakura decide di stabilire il Sakura Adachi Design Studio e rivestirà il ruolo di docente all’Istituto Europeo di Design. La designer ha collaborato e attualmente collabora con importanti realtà italiane ed internazionali come Alessi, Campeggi, Fermob, Riva 1920, Tura, Taschen, Estel, Martex, Biketjänst.
Lo stile di Sakura vive di un background di industrial design e arredi in legno ed è caratterizzato da un approccio che combina concettualità e artigianato. Dietro ad ogni prodotto si celano una storia ed uno specifico concetto, elementi che si sposano all’uso migliore di ogni materiale per esaltarne le caratteristiche specifiche.

Per Extroverso, Sakura Adachi ha creato gli oggetti d’arredo Happy & Grumpy, Pattern e la collezione Tsukimi.